Organizzare una caccia al tesoro

Organizzare una caccia al tesoro

Organizzare una caccia al tesoro perfettamente equilibrata e, quindi, ben riuscita richiede molta riflessione e preparazione.
Realizzare cacce al tesoro per le feste di compleanno dei bambini è il nostro lavoro. Cercheremo qui di darvi alcuni consigli in modo che anche voi possiate lanciarvi in questa meravigliosa avventura e rendere felici i vostri figli alla prossima festa di compleanno. Vi accompagneremo passo dopo passo, descrivendo tutti gli elementi di cui tener conto per organizzare una caccia al tesoro che sia un vero e proprio successo.

1- Che formato scegliere per la caccia al tesoro?

- Il gioco a indizi: è il formato di caccia al tesoro più conosciuto al grande pubblico. La soluzione di ciascun enigma consente ai giocatori di scoprire il luogo in cui è nascosto l’indizio successivo. I giocatori si sposteranno quindi da un nascondiglio all’altro fino all’ultima tappa, in cui è nascosto il tesoro. Questa opzione richiede la creazione di rompicapi che permettano di indovinare il luogo prescelto. Ed è proprio questo il formato di caccia al tesoro sul quale ci concentreremo qui.

- La caccia al tesoro con mappa: qui il punto di inizio del gioco è, appunto, una mappa. Sulla mappa viene disegnata la cartina del luogo in cui si svolgerà la caccia al tesoro: una casa, un appartamento, un giardino, una città, un paese, un bosco, un parco, un centro commerciale, e così via. I partecipanti verranno condotti da un punto all’altro del circuito per raccogliere le diverse indicazioni nascoste dall’organizzatore. Le indicazioni possono essere rappresentate da enigmi o da pezzi di un puzzle che, messi insieme, consentiranno di scoprire il luogo in cui è nascosto il tesoro.

2 - Gli elementi di cui tener conto in una caccia al tesoro:

- Età. L’età dei bambini influirà innanzitutto sulla durata della caccia al tesoro. I bambini di età inferiore ai 6 anni hanno una capacità di concentrazione pari a circa 40 minuti. Per bambini di più di 8 anni, potete spingervi fino a un’ora.

- Difficoltà. Gli enigmi dovranno essere adeguati all’età dei bambini: né troppo facili, né troppo complicati. Trovare il giusto equilibrio è uno dei compiti più difficili nella realizzazione di una caccia al tesoro.

- Tema. Dovrete scegliere un tema che piaccia ai vostri figli e ai loro invitati. Una caccia al tesoro ispirata al mondo delle principesse non è di certo una buona idea se avete un maschietto: meglio aggiungere alcuni cavalieri o qualche pirata.

- Luogo. A casa, in giardino, in un centro commerciale, in un parco o in un bosco: ci sono mille posti in cui organizzare una caccia al tesoro. La scelta del luogo influenzerà il contenuto degli enigmi, dato che, come spiegato sopra, questi consentono di indovinare un nascondiglio specifico.

3 - Idee di enigmi per la caccia al tesoro

Ecco alcuni esempi di enigmi e indizi che potete utilizzare per la creazione di una caccia al tesoro o di un gioco a indizi. Ogni enigma consente di indovinare un luogo.

- Il rebus
Un rebus è composto da una serie di immagini che, dopo essere state interpretate, consentono di ottenere le sillabe di una frase o di una parola. Potete utilizzarlo per creare parole o frasi da indovinare.

- Il puzzle
Ecco un esempio di puzzle che, una volta risolto, indica ai bambini di partire alla ricerca del prossimo indizio, situato vicino a un piano.

Per realizzare un puzzle, potete scattare una foto del nascondiglio dell’indizio successivo, stamparla e poi tagliarla in più pezzi.

- Il codice segreto
Questo è un esempio di rompicapo in cui è necessario utilizzare un codice per scoprire la parola proposta. Qui si cerca di far indovinare una porta.

- Le frasi codificate
Ecco un esempio di frase codificata in cui i bambini devono leggere solo una lettera su due per indovinare dove si trova l’indizio successivo (AUTOMOBILE).
ADUFTGOHMJOKBLIMLEQ (automobile)

- Gli indovinelli
Infine, qui di seguito trovate un esempio di indovinello che indica ai bambini che il prossimo indizio della caccia al tesoro li attende vicino a un pettine (quindi, all’interno di un bagno):
"Cos’è che ha i denti, ma non morde?"

4 Preparazione della caccia al tesoro

- Redazione della storia e dello scenario: per dare il via a una caccia al tesoro, spesso si parte da una lettera spedita ai bambini da uno dei personaggi della storia. Per esempio, potete raccontare che, a causa di un errore, è appena arrivata una lettera da parte di un pirata. Nella lettera il pirata scrive al suo complice che il piano ha funzionato e che il tesoro è nascosto in un luogo sicuro. Per ritrovare il tesoro, l’altro pirata dovrà risolvere diversi rompicapi che lo condurranno al nascondiglio del tesoro. Ma dato che il primo pirata si è sbagliato a spedire la lettera, ora è compito dei bambini partire alla ricerca del tesoro...

- Preparazione: questa sarà la parte più lunga, perché dovrete inventare più indizi dosando sapientemente il livello di difficoltà.

- Posizionamento degli indizi: non dimenticate di nascondere i diversi indizi senza che vostro figlio se ne accorga nei giorni precedenti la festa di compleanno. Fissate i bigliettini con del nastro adesivo in luoghi difficili da trovare: sotto a una sedia, contro una porta, e così via.

- Realizzazione del tesoro: il ritrovamento del tesoro è il momento clou del gioco. Per realizzare il baule del tesoro, utilizzate una scatola da scarpe avvolta da carta brillante. Oltre a pezzi d’oro finti, potete anche mettere all’interno del baule sacchetti di caramelle o piccoli giocattoli che gli invitati potranno portare a casa con loro.

Kit di cacce al tesoro pronti da stampare

Ci auguriamo che questa guida su come organizzare una caccia al tesoro vi sia stata utile. Sul nostro negozio online troverete cacce al tesoro e giochi per compleanni realizzati da noi e pronti da stampare. I kit sono disponibili in formato PDF con diversi temi adatti a tutte le età. http://it.zalunira.net